Nell’ambito del rinnovo delle cariche GGG per il Quadriennio 2017-20 anche nel Lazio si è proceduto all’elezione del Fiduciario Regionale ed al rinnovo della Commissione Tecnica e del Consiglio Regionale. Da rimarcare che l’organo di governo del GGG del Lazio si è completamente rinnovato a seguito del consenso ottenuto dalla lista da me guidata e di cui hanno accettato di far parte una serie di componenti espressione delle province a fronte di una composizione della precedente Giunta prevalentemente incardinata su Roma.

Colgo questa occasione per ringraziare il Fiduciario uscente Sergio Vagnoli che per lunghi anni con tenacia e passione ha guidato il GGG del Lazio ed il resto della Giunta che ha permesso grazie alla preparazione dei nostri giudici lo svolgimento di una immensa mole di gare. La nostra scommessa è ora, facendo tesoro del capitale di esperienza accumulato, di apportare un svolta nella gestione del Gruppo Giudici del Lazio in linea con l’evoluzione tecnologica e culturale che deve necessariamente sottendere all’azione da svolgere nel corso del nostro mandato. Il primo obiettivo è quello di dare una linea organizzativa-operativa comune alle province ove sono stati cadenzati una serie di incontri sia con i rispettivi Fiduciari che con tutti i giudici al fine di presentare le linee di una gestione diversa dal passato che tenga conto di tutte le esigenze rappresentate dalla base. Altro elemento fortemente caratterizzante sarà l’avvio di una fase di informatizzazione con l’utilizzo di modulistica comune, da trasmettere nelle 24/48 ore successive alla gara, dalla cui lettura emergano le criticità dei singoli campi , dell’orario, di alcune strutture. Si punta inoltre sugli scambi interprovinciali dei giudici, compatibilmente con il budget, per favorire la crescita dei gruppi, lo scambio di esperienze e sulla formazione  da attivare per settori e generale con tutor qualificati, senza trascurare il contributo positivo che possono dare i “senatori giudici” osservatori privilegiati grazie alla loro esperienza.